Risultati per Pierre Haski

Add to feed Crea il tuo feed personale

Ultimo

L’esilio di Evo Morales lascia un paese e un continente divisi. L'articolo di Pierre Haski.

L’elemento sconvolgente delle elezioni in Spagna è il risultato di Vox, partito di estrema destra che ha raddoppiato il numero di seggi. L'articolo di Pierre Haski.

Stiamo vivendo una svolta importante, un nuovo inizio dopo un decennio in cui la Cina ha approfittato delle contraddizioni europee per fare affari nel continente, scrive Pierre Haski.

Di tutte le rivolte in giro per il pianeta, quella cilena ha un peso particolare. Finora tutto sembrava andare per il verso giusto, ma la realtà era una pentola a pressione pronta a esplodere, scrive Pierre Haski.

Speranze e paure dopo le dimissioni del premier libanese. L'articolo di Pierre Haski.

Libano e Iraq si ribellano agli interessi dei potenti. L'articolo di Pierre Haski.

Stati Uniti e Turchia trovano un’intesa sulla pelle dei curdi. L'articolo di Pierre Haski.

Putin è il grande vincitore dell’intervento turco in Siria. L'articolo di Pierre Haski.

L’operazione turca in Siria dimostra che Trump ha abbandonato i curdi. L'opinione di Pierre Haski.

Caricamento
Loading

Più rilevanti

L’uomo solo al comando della Casa Bianca è stato spesso incosciente e incoerente nelle sue decisioni, ma mai così catastrofico come nel caso dei curdi, vittime dell’ennesimo tradimento internazionale, scrive Pierre Haski.

A settant’anni dalla firma della Dichiarazione universale per i diritti umani, il mondo è peggiorato, scrive Pierre Haski.

Un giorno racconteranno questa storia nelle scuole di marketing per far capire cosa non bisogna fare. È un caso che fa scuola di suicidio commerciale da parte di uno dei grandi marchi del lusso mondiale, Dolce&Gabbana, scrive Pierre Haski.

In Brasile la democrazia è stata sconfitta alle urne. L'articolo di Pierre Haski.

Se vi dicessi che il mondo sta meglio di quanto non sia mai stato nella storia dell’umanità, di sicuro non mi credereste. L'articolo di Pierre Haski.

Trump, Putin e Xi Jinping, i tre uomini forti che vogliono cancellare i diritti umani. L'articolo di Pierre Haski.

Il populismo non è l’espressione del popolo, ma la manipolazione dei suoi sentimenti, scrive Pierre Haski.

Accanto a Guernica, bisogna aggiungere Aleppo come simbolo di indifferenza ai massacri, scrive Pierre Haski.

Caricamento
Loading